You are not connected. The newsletter may include some user information, so they may not be displayed correctly.

Newsletter gennaio 2024

Newsletter gennaio 2024
 

Lasciateci in pace!

 

Il 20 Giugno il Comune di Cinquefrondi ha promosso una marcia della Pace che ha avuto un' enorme risonanza e partecipazione. Di quella giornata abbiamo fotografato i momenti più salienti in un unico album che oggi è per noi un augurio di pace per l'anno che è appena iniziato. Buon 2024!

 

Per visionare e scaricare l'intero album:


Un patto dal pessimo impatto

 

Riassumiamo la Posizione pubblica - della Rete Promotrice per la #RoadMap - sul Patto Europeo Migrazioni e Asilo a cui Recosol ha aderito insieme a:

Cambiare l’Ordine delle Cose - Forum Nazionale, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza - CNCA , europasilo, Italy Must Act, Mediterranea Saving Humans, Refugees Welcome Italia,  RiVolti ai Balcani, Stop Border Violence.

Un "Patto dal Pessimo Impatto" come già denunciato da @euromedrights , quello varato dalla commissione europea sul quale si è raggiunto un accordo con il Consiglio Europeo lo scorso 20 dicembre. Negare diritti per “difendere” l’Europa è diventato ormai un lasciapassare per qualsiasi tipo di deroga a norme internazionali boicottando lo stato di diritto su cui la stessa comunità europea è fondata, se si contano le potenziali violazioni del diritto dell’unione e della carta europea dei diritti dell’uomo.


Per questi motivi, chiediamo al Parlamento Europeo di non votare questo Patto!

 

Per approfondire:

 

 


Continua il progetto Campagne aperte

 

Il progetto, finanziato dalla Fondazione per il Sud prevede il coinvolgimento di diverse realtà presenti sul territorio della Piana di Gioia Tauro e dell’area della Città Metropolitana di Reggio Calabria: capofila del progetto è CRIC (Centro Regionale d’Intervento per la Cooperazione), partner Recosol, Arci, Federazione delle Chiese Evangeliche, MEDU, Nuvola Rossa, Università della Calabria e la Città Metropolitana di Reggio Calabria 

Sono stati organizzati i primi 5 tavoli di lavoro con le amministrazioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria - Gioiosa Ionica, Civitanova, Cinquefrondi, Villa San Giovanni, Taurianova - per costruire condizioni dignitose di vita e di lavoro per le persone di origine straniera che lavorano nel settore agricolo e per l’intera cittadinanza.

 

Per saperne di piĂą:

 


Il report 2023 di Last20

 

Un report importante che capovolge la visione del mondo partendo da quelle realtà, comunità, nazioni, aree geografiche, lontane dai nostri radar ma che subiscono pesantemente le azioni dei Paesi più potenti e le cui conseguenze arrivano sino a noi.  Gli Last20 sono gli ultimi della Terra, quei Paesi che ricoprono gli ultimi posti degli indicatori statistici per qualità della vita, benessere, ricchezza. L’associazione L20, costituitasi formalmente nell’ottobre 2022, ha iniziato la sua attività nel 2021 quando l’Italia ha ospitato il vertice dei G20, il vertice dei più “grandi” della Terra, promuovendo un controvertice degli L20 a Reggio Calabria e successive altre  tappe in diverse località italiane. L’ obiettivo dell’associazione  è quello di leggere il mutamento – economico, sociale, ambientale e politico – dai “margini”, dare voce agli Ultimi e far conoscere questi Paesi, la loro storia, cultura, e i loro bisogni emergenti. Per avere il PDF del libro scrivere a: segreteria.recosol@gmail.com

 

Per saperne di più: 

 


Anche quest'anno le arance di
Sos Rosarno sulle tavole italiane

 

Gli agrumi e l’olio dei produttori  di SOS Rosarno provengono rigorosamente da agricoltura biologica certificata. Tutti i produttori sono piccoli proprietari, singoli o associati in cooperative, assumono regolarmente la manodopera impiegata nella raccolta, per oltre il 50% immigrata. Una quota del prezzo di tutti i prodotti serve a finanziare l’attività di realtà che promuovono i diritti dei lavoratori delle campagne. Un'iniziativa avviata già lo scorso anno in cui Recosol ha sempre creduto e dato il proprio sostegno.

 

Per saperne di piĂą:

 


Anche quest'anno...
Benvenuti Ovunque!

 

Si rinnova anche quest'anno la collaborazione con la redazione di Comune Info alla quale Recosol è legata da una conoscenza e amicizia pluridecennale. All'interno del sito di Comune Info, Recosol collabora alla realizzazione della rubrica Benvenuti Ovunque, un osservatorio sull'accoglienza diffusa, migranti e rifugiati sostenuto con un finanziamento della Chiesa Valdese 

Per visitare la pagina:

 


Oltre la Valle

 

"In una valle al confine fra Italia e Francia, da sempre terra di transito, si incrociano le vite dei migranti e quelle degli operatori di un centro di accoglienza.

I migranti cercano di attraversare il confine e di arrivare in Francia, consapevoli di poter essere respinti alla frontiera. Le stagioni si susseguono, il presente e il passato si sovrappongono, le traiettorie umane si snodano, sospese nell’atto irreversibile di cercare uno spazio migliore in cui esistere". Un film di Virginia Bellizzi da vedere e far vedere. Per riceverlo contattare: segreteria.recosol@gmail.com

Per saperne di piĂą:

 


Un libro al mese,
la rubrica di Marisa Varvello

Marisa Varvello fa parte del coordinamento nazionale di Recosol, ex sindaca di Chiusano d'Asti ed insegnante in pensione è una grande lettrice e appassionata di letteratura.


Nell’imminenza del ricordo della strage di Cutro del 26 febbraio 2023, vorrei consigliare questo romanzo perché chi vive e chi muore è scelto dai capricci di un destino costruito dalle decisioni delle società occidentali e tutti ne siamo coinvolti.

“La sponda oltre l’inferno” di YOUNIS TAWFIK - Oligo Editore – 2021


Dalla quarta di copertina:

Il mare è un mostro. E’ malvagio. Un polpo con tentacoli senza fine. Un’affascinante bestia mitologica con la pelle liscia e morbida come la seta. Ti avvolge dolcemente, ma ti divora quando è arrabbiata. E’ un essere senza pietà.”

Un libro crudo, in cui l’autore, attraverso i destini di cinque personaggi/narratori seduti intorno ad un falò a Lampedusa, ci narra le motivazioni, le violenze, gli orrori di un viaggio dove la speranza s’infrange contro le pareti della disumanità. Con una scrittura piana, scorrevole, quasi semplice lo scrittore ci fa diventare testimoni e “sentire” sulla nostra pelle la tragicità della traversata del Mediterraneo e delle prigioni libiche.

Younis Tawfik è nato a Mosul, in Iraq, attualmente presiede il Centro Culturale italo-arabo di Torino “Dar al-Hikma” ed è membro della Consulta islamica in Italia. Ha pubblicato libri di poesie, saggi e romanzi.

Suggerisco di leggere “La straniera” uscito nel 2000, vinse il premio Grinzane Cavour e recentemente è stato ripubblicato dalla Casa Editrice Bompiani. Attraverso le vicissitudini dei due protagonisti, lo scrittore compie un’analisi impietosa di un disadattamento che va al di là dell’esperienza migratoria e si rivela più tragico e totalizzante.

Per conoscere Marisa Varvello:

 


Condividiamo la solidarietĂ !

‍

La nostra Comunità è composta da amministratori, cittadini, associazioni che svolgono buone pratiche e mettono al primo posto il rispetto dei diritti umani e dell'ambiente.

 

Per condividere storie, esperienze ed iniziative scrivere a :

segreteria.recosol@gmail.com


Se vuoi sostenere la nostra associazione :

Associazione Rete ComunitĂ  Solidali -

C/C Banca EticaIban: IT49G0501801000000011795150

5x1000: 94048430014 a Recosol

La sede legale è in via Savonarola 2 Carmagnola (TO) - 10022.La sede Amministrativa a Gioiosa Ionica (Rc) è in Viale delle Rimembranze n. 160 - 89042.